Viaggiare con qualitá

Struttura o località o descrizione:

Tipo Vacanza:

Tipologia Camera:

Check-in:                     Check-out:
N° Adulti:                     N° Bambini:

Ricerca avanzata


Da:

A:

Andata:                        Ritorno:

N° Adulti:                       N° Bambini:



Newsletter

 

Amburgo con concerto nell'Elbphilharmonie PHILHARMONIC CHOIR MUNICH 4 giorni - Pasqua -

Germania - Hamburg

ds
Al momento Amburgo con concerto nell'Elbphilharmonie PHILHARMONIC CHOIR MUNICH 4 giorni - Pasqua - non presenta offerte disponibili

Strutture nelle vicinanze


Amburgo

"Amburgo, la mia perla, bella città!" Amburgo, la città al porto e sull'Elba: grandi vasi che navigano giorno e notte attraverso la parte meridionale della città, un mix unico di quartieri eccentrici e periferie eleganti dell'Elba. Una città con una grande cultura del cibo, molti buoni bar e una gamma incredibilmente ampia di cultura. Così bello che non vuoi andartene. Amburgo, la porta del mondo. Puoi vedere chiaramente che Amburgo è una città portuale. C'è una certa apertura, le persone vanno e vengono. Amburgo è una città molto speciale. Ti colpisce proprio nel cuore. E una volta che ti innamori, questo amore dura una vita.

Non fare un'onda! Chiaro, semplice e di tendenza nordica: ecco come si spunta nella città anseatica. Il saluto mostra già che qui non si fa molto clamore. Dicono "Moin" - sia al mattino, a mezzogiorno o alla sera, al macellaio, nonché al cocktail-cocktail super-scena o al difficile mercante ricco nel miglior filo. Con circa due milioni di abitanti, la città anseatica è la seconda più grande della Repubblica Federale e, con le sue diverse offerte, la sua scena creativa e i suoi numerosi dintorni naturali, batte altre città per miglia nautiche. L'acqua sotto forma di Alster ed Elba è sempre proprio di fronte al tuo naso. E il porto, che occupa quasi un decimo della superficie totale con 74,4 chilometri quadrati, vi accoglie da lontano con il suo skyline incomparabile. Quindi, entriamo nella mischia.

L'icona della città anseatica Heidi Kabel aveva ragione quando canta: "Ad Amburgo la gente dice addio, vale a dire addio ...". E addio suona bene, perché Amburgo, la bellissima città sul porto e sull'Elba, ha molto da offrire. Una visita è tutt'altro che sufficiente.

Lubecca

Il centro della vecchia città anseatica (211.000 abitanti) con le sue chiese, monasteri, corridoi stretti, edifici in mattoni e case di città è stato aggiunto all'elenco dei siti del patrimonio mondiale dall'UNESCO nel 1987. Sebbene quasi un quinto degli edifici storici di Lubecca sia stato distrutto da un'incursione aerea nel 1942, restarono altre strutture dal 13 ° al 15 ° secolo. Secolo rispetto a tutte le altre città della Germania settentrionale insieme.

Travemünde

Già intorno al 1800 "tu" ti stavi rilassando sulla spiaggia di Travemünd. Il vecchio Kurhaus è ora un grande hotel benessere. Sulla penisola opposta di Priwall (collegamento in traghetto) c'è un villaggio turistico basato sul modello danese. Vi è una vivace attività in prima fila senza auto con caffè, ristoranti e negozi in estate. I giocatori d'azzardo stanno cercando fortuna nel casinò (1808), e i marinai si sono incontrati per Travemünder Woche a luglio per oltre cento anni.

Elbphilharmonie

L'Elbphilharmonie (in breve "Elphi") è una sala da concerto ad Amburgo che è stata completata nel novembre 2016. È stato progettato con l'obiettivo di creare un nuovo punto di riferimento per la città e un "monumento culturale per tutti". L'edificio alto 110 metri nel distretto di HafenCity si trova sulla riva destra del Norderelbe nella parte superiore del Großer Grasbrooks tra le bocche dei bacini del porto di Sandtorhafen e Grasbrookhafen. Fu costruito usando il guscio dell'ex Kaispeicher A (costruito nel 1963). Una struttura moderna con una facciata di vetro è stata posta su questa base, che ricorda vele, onde d'acqua, iceberg o un cristallo di quarzo. La posizione a Kaiserhöft è caratterizzata dall'antico porto industriale e dall'architettura neogotica in mattoni del quartiere dei magazzini.

Newsletter



oppure
oppure